Corinne Cilia, la ragusana che ha incantato i giudici di ‘Tu si que vales’

6972

Un’emozionante spettacolo in cui la tecnologia ha incontrato la danza dando vita a una performance straordinaria.

È quanto successo sul palco di “Tu si que vales”, nella puntata andata in onda lo scorso sabato su Canale 5, grazie a due artisti siciliani, Corinne e Nino, che con la loro arte hanno incantato i tre giudici, Rudy Zerbi, Maria De Filippe e Gerry Scotti, e il pubblico. Lei, Corinne Cilia è nata e cresciuta a Ragusa e adesso vive in Olanda. Anche Antonino Milazzo vive nel Paese dei tulipani, ma è nato a Catania. Entrambi fanno parte della compagnia di danza Another Kind Of Blue.

La passione di Corinne per la danza nasce da piccola, quando frequentava la scuola di Mila Plavsic. Scoprendo che ballare è la cosa che più la rende felice, a 19 anni si trasferisce in Spagna per frequentare l’Accademia ‘Bhakti Victor Ullate’. Adesso, come dicevamo, vive in Olanda dove, dopo un primo momento in cui ha danzato in una compagnia junior, nel novembre del 2017 è entrata a far parte della Another Kind Of Blue.

Far parte di questa Compagnia per me  è stata una vera svolta – ci racconta –  qui sto crescendo molto. Ho cambiato stile di danza, dal classico e neo classico al moderno e post moderno. E questo ha aperto la mia mente e le mie possibilità. Sono diventata più versatile e lavorare all’interno di una Compagnia dove ogni spettacolo è curato a 360 gradi mi permette davvero di esplorare nuove sensazioni e superare tanti limiti, raccontando storie che coinvolgono il pubblico”.

Come quella narrata durante la puntata, la storia di due persone che si amano e che però, pian piano, come può accadere nella vita, si disinnamorano. Una storia interpretata in modo originale, con delicatezza, quasi con intimità, unendo la tecnologia alla danza e portando così in scena uno spettacolo, difficile da vedere nei teatri italiani.

L’esperienza a ‘Tu si que vales’ – continua a raccontare Corinne – è stata straordinaria. Abbiamo potuto far conoscere il nostro lavoro a un pubblico molto ampio. E sono rimasta davvero colpita dalle dimostrazioni di stima ricevute da tanti ragusani che hanno guardato la puntata”.

E a noi non rimane che augurare buona fortuna a Corinne, non solo per il programma, ma per la sua passione!