Caporale (ubriaco) trasportava otto operai-schiavi da Ragusa a Catania

691
Immagine di repertorio

È stato fermato dalla Polizia di stato un caporale rumeno ubriaco: trasportava otto operai contro africani da Ragusa a Catania.

Gli agenti hanno constatato che i migranti avevano lavorato per 4 euro a cassetta di olive nelle campagne iblee. 

L’uomo aveva promesso quella paga misera, ma al termine del lavoro non ha consegnato la somma agi otto operai.

Dai racconti sono emerse condizioni disumane: i braccianti agricoli lavoravano 12 ore al giorno per una paga mai riconosciuta e senza alcuna sicurezza sui luoghi di lavoro.

Nessuno degli operai era stato, ovviamente, assunto.