Non parte il servizio di mensa scolastica. Protesta il consigliere Mirabella

209
Giorgio Mirabella

“La nuova amministrazione non è stata capace di farsi trovare pronta per la refezione scolastica e appare ancora più eclatante il silenzio di quelle forze politiche che sulla materia hanno colpito, duramente, in passato”.

La denuncia è del consigliere comunale di Insieme, Giorgio Mirabella, che scrive: “Il sindaco Cassì e la sua Giunta, anche su questa importantissima esigenza delle famiglie ragusane, si trovano in enorme ritardo, l’anno scolastico è iniziato da oltre 20 giorni e non si hanno notizie al riguardo. Come consigliere comunale e come rappresentante del gruppo politico Insieme, così come abbiamo fatto precedentemente, protestiamo vivacemente perché chi si dovrebbe occupare di tali importanti procedure e problematiche mostra, ancora una volta, limiti evidenti. Così come abbiamo fatto in passato, rivolgendoci ai 5 Stelle, facciamo appello ai nuovi amministratori, per un esame di coscienza: se non sono in grado di gestire la cosa pubblica con un minimo di efficienza, pensino a farsi da parte, la città potrebbe ritornare sulle sue decisioni e rivolgersi a personale politico competente e in grado di programmare la normale vita amministrativa della città. Gli alunni e le famiglie attendono di avere notizie sull’avvio della refezione scolastica, non è una questione di finanza creativa, né si tratta di scelte ad intuito personae, occorre solo saper gestire le dinamiche che attengono alla gestione di gare ed appalti e averne pieno controllo.
Ma, soprattutto, serve che la collettività sappia cosa si sta facendo, quali sono i motivi del ritardo nell’avvio del servizio, quali le procedure per garantire, sin dal primo giorno, la qualità del servizio”.