Luoghi, racconti e sapori. Comiso piace ai turisti

292

Full immersion tra vicoli, monumenti e centro storico condita con degustazioni di cibi e vini tipici. È stata l’iniziativa che ha riscosso grande successo in termini di presenze e gradimento, organizzata dall’associazione LiberArte di Comiso.

Per circa due ore, molti turisti hanno avuto modo di conoscere la città attraverso visite illustrate da guide turistiche professionali, partendo dalla chiesa dei Cappuccini, fino al famoso belvedere, per poi ammirare gli scorci più caratteristici pregni di storia e stili architettonici che attraversano molti secoli. Un percorso scandito anche da racconti che, da generazioni si tramandano a Comiso. Tra gli obbiettivi dell’associazione LiberArte infatti, non c’è solamente quello di fare conoscere la città di Bufalino, di Pace e di Fiume, ma anche quello di divulgare saperi antichi, tradizioni, luoghi del passato da rivolgere al futuro.

Sebbene ci sia ancora molto da fare per ciò che concerne l’incoming turistico, tuttavia c’è chi ha già fatto una grande scommessa sul territorio che gode, da sempre, di molteplici e notevoli potenzialità  e che nulla hanno da invidiare ad altri centri storici della nostra provincia.