Estorsione, arrestato un tunisino a Vittoria

322
Immagine di repertorio

Nel corso dell’ultimo fine settimana, i Carabinieri della Stazione di Vittoria, a conclusione di una mirata attività investigativa, hanno arrestato Nasreddine Bir Ahmed, 48 anni, bracciante agricolo di origini tunisine, per un’estorsione che ammonta a circa 300 euro ai danni di una pensionata di 68 anni.

Tutto è iniziato nel mese di giugno, quando l’anziana signora, amica del 48enne tunisino, è rimasta ferita a seguito di un incidente stradale mentre viaggiava in qualità di passeggero a bordo dell’autovettura guidata dal Bouazizi; da quel momento, il tunisino ha posto in essere un vero e proprio meccanismo estorsivo, pretendendo dalla vittima, mediante minaccia di gravi ritorsioni, la consegna della somma contante di 300 euro, costituente parte del risarcimento liquidato dall’assicurazione alla pensionata.

Venerdì scorso, la vittima si è presentata all’appuntamento presso l’ingresso della Fiera Emaia per la consegna del denaro e, non appena l’estortore è entrato in possesso della somma, i Carabinieri lo hanno immediatamente arrestato.

I militari della Compagnia Carabinieri di Vittoria stanno indagando sul 48enne al fine di conoscere se possa essere coinvolto in altri episodi criminali della stessa natura.

L’uomo è ai domiciliari.