Sanità, il reparto di Malattie infettive trasferito al ‘Paternò Arezzo’

1279

Il Reparto di Malattie infettive di Ragusa è già nella sua nuova sede l’ospedale “Maria Paternò Arezzo”. Spazi più ampi e luminosi che creano un ambiente più accogliente per le attività di assistenza per i pazienti affetti da patologie infettivologiche, ma anche più confortevole per gli Operatori che ci lavorano e per i familiari dei pazienti.

 Un giro nelle stanze, distribuite lungo l’ampio corridoio, conferma che il trasferimento e la sistemazione degli arredi ha perfettamente funzionato. C’è voluto poco tempo per mettere in moto le attività dell’Unità Operativa.

«Tutto il personale del reparto si è impegnato, senza risparmiarsi, per ripristinare le attività assistenziali rivolte ai pazienti che sono stati già ricoverati. Hanno avuto, anche,  il tempo di addobbare un bellissimo, pieno di luci, albero di Natale» ha affermato soddisfatto il dr. Giuseppe Cappello, dirigente medico della Direzione Sanitaria degli Ospedali Ragusa.

Il reparto di Malattie infettive di Ragusa ha una dotazione di 11 posti letto, suddivisi: 9 in regime ordinario e 2 in regime Day- Hospital. Il reparto è idoneo ad accogliere ogni tipo di patologia infettiva.

Con il trasferimento delle Malattie Infettive si aggiunge un altro tassello che ha interessato l’apertura del nuovo ospedale Giovanni Paolo II. L’ospedale Civile è stato svuotato dei reparti e, allo stato attuale, ospita solo alcuni Servizi Sanitari.