Menu di Natale, 8 ricette consigliate dagli chef iblei

408
menu di natale

Tradizionale o creativo? Di carne o di pesce? Quali piatti non possono mancare in un menu di Natale? Lo abbiamo chiesto a 7 chef iblei che ci hanno deliziato con le loro proposte. Se siete ancora indecisi su quali piatti proporre ai vostri commensali o se cercate idee per dilettarvi in cucina durante le feste ecco qui per voi 8 spunti interessanti dai quali potete prendere ispirazione.

Partiamo con l’antipasto che ci ha consigliato tra le sue specialità Marco FaillaExecutive Chef del Ristorante Atmosphere a Vittoria. “Il sapore dei ricordi” è un piatto evocativo già dal nome. Custodisce, infatti, i ricordi di Marco, tra profumi e sapori di una domenica in famiglia. Una ricetta stagionale in cui i protagonisti sono i carciofi e la salsiccia. La sua è la riproduzione gourmet di una torta salata, arricchita con del crumble di sanapo. Assomiglia a un piccolo e curato giardino d’inverno, non trovate anche voi?

il-sapore-dei-ricordi

Se siete, invece, più orientati per un menu a base di pesce, sulla vostra tavola non potrà di certo mancare un ingrediente che si distingue per la sua versatilità nelle preparazioni: la triglia. Monica Furnaro del ristorante ragusano Konza ce la propone gratinata, adagiata su una deliziosa salsa alla cipolla e accompagnata da una leggera panure di pistacchio di Bronte. La ricetta perfetta per mantenerne intatti il gusto morbido e il colore vivido.

triglia

Passiamo ai primi piatti. La pasta è un elemento imprescindibile sulla tavola degli italiani e per le occasioni importanti come questa è d’obbligo scegliere quella “fatta a mano”. Lo chef Peppe Causarano del ristorante Votavota a Marina di Ragusa ci ha consigliato a tal proposito un piatto stagionale dal gusto pieno e deciso, i suoi tortelloni ripieni di zucca su fonduta di Parmigiano stagionato 36 mesi impreziosito da un ingrediente territoriale di pregio, il tartufo di Palazzolo Acreide che in questa ricetta riesce a esprimere tutte le sue peculiarità.

_MG_6937 - zucca e tartufo - chef causarano

Spostandoci lungo la costa iblea approdiamo a Punta Secca dove lo chef Joseph Micieli del ristorante Scjàbica Cuoco Pescatore ci propone un primo che racchiude tutto il sapore e il fascino dell’unione tra terra e mare. Ecco qui i suoi paccheri al ragù di tonno con fonduta di caprino della razza girgentana e pangrattato al limone candito. Un’esplosione di gusto.

rigatoni

Eccoci arrivati ai secondi. Lo chef Lorenzo Ruta di Taverna Migliore a Modica ama far divertire il palato con le sue combinazioni di sapori e di consistenze. La ricetta che non può essere assente sulla tavola di Natale è il suo “Piccione Viaggiatore”, un piatto composto con diversi tagli di carne cotti tutti in modo diverso. A completare e a rendere ancora più goloso e piacevole questo viaggio del gusto i bignè farciti con i fegatini. Lasciatevi stupire!

piccione-viaggiatore---ruta

Dalla carne al pesce, da Modica a Comiso, dove Riccardo Cilia del Ristorante Tocco d’Oro ci presenta la sua idea di cucina mediterranea, sincera e creativa. Il secondo che inserirebbe senza dubbio in un menu per le feste è “Come foglie d’autunno”, un piatto dai colori caldi e dal sapore genuino in cui la ricciola, il totano, la seppia e i gamberi vengono leggermente scottati e serviti su una cremosa vellutata di ceci. Un grande classico.

come-foglie-autunno

Ogni pranzo e ogni cena trovano la loro ideale conclusione in un dolce capace di suscitare un’emozione. Lo chef Antonio Colombo del ristorante Votavota di Marina di Ragusa ha dedicato proprio al mese di dicembre un dessert al cucchiaio che è una vera e propria composizione corale: mousse di mandarino, croccante al sesamo, gianduia e spuma calda di panettone. Vi abbiamo convinto a concedervi un peccato di gola?

Panettone---colombo-(2)

Un altro dolce che sicuramente non mancherà durante queste feste nelle vostre case è il panettone. Quello artigianale dello chef Colombo è realizzato con lievito madre e con tre impasti di farine italiane che rimangono a lievitare per almeno 40 ore. Completano la lunga preparazione due ingredienti immancabili: la glassa alla mandorla pizzuta di Avola e i canditi siciliani.

Panettone---colombo-(1)

Quale ricetta vi ha conquistato? Quali piatti renderanno speciale il vostro Natale? Speriamo di avervi dato delle belle idee per trascorrere le vostre feste con gusto. Auguri!