Più croci che strade… oggi Vittoria piange Valerio

8778

Un vero e proprio bollettino di guerra. Le strade iblee si confermano luogo di lutti. 

Ieri sera l’ennesimo incidente. Ha perso la vita Valerio Cafiso, 17 anni, di Vittoria.

Viaggiava in sella al suo motorino che si è andato a schiantare contro un palo dell’illuminazione: non c’è stato nulla da fare.

L’incidente è avvenuto poco prima delle 20, sulla Vittoria – Scoglitti, quasi alle porte della frazione marinara.

Tanti i messaggi di cordoglio anche su facebook.”Mi mancherai Valè, sei stato un grande amico… Ti ricorderemo sempre così con il sorriso. Sarai sempre nei nostri cuori e nella nostra mente..Riposa in pace”, scrive un’amica su facebook. 

I funerali saranno celebrati domani, martedì 19 febbraio, alle 16, nella parrocchia della Resurrezione. 

Sette morti e due feriti in gravissime condizioni. In meno di un mese: le strade iblee sono state funestate da gravissimi sinistri con esiti tragici. Il 20 gennaio, sulla strada che da Ispica conduce a Rosolini, un impatto drammatico. In un solo colpo hanno perso la vista due giovani fidanzati e una loro congiunta. In piena notte l’urto tra due auto, devastante. Le vittime: Cristian Minardo 22 anni, la fidanzata di 17 anni, Aurora Pucci Serrentino, e la zia della ragazza, che sedeva nel sedile posteriore, Rita Barone 54 anni. Le tre vittime di Rosolini. Ferita una quarta persona che si trovava nell’altra auto. Per lui il ricovero in ospedale, al «Cannizzaro» di Catania. Il giorno dopo per il ventiduenne è scattato l’arresto. Guidava pur avendo un tasso di alcol nel sangue di gran lunga superiore a quello consentito dalla legge.

Tre giorni dopo un altro impatto frontale, questa volta in città, lungo la strada che da Ragusa conduce verso l’ospedale di Ibla e proseguendo verso Modica. Nella strada che i ragusani chiamano «strata ro priculu», ha perso la vita un anziano ragusano, Giorgio Occhipinti. L’uomo era alla guida di una vecchia Fiat Bianchina, quando si è andato a schiantare contro un’altra auto che proveniva dal senso opposto. Un impatto violentissimo, che non ha lasciato scampo al settantasettenne. Per miracolo è rimasta illesa, invece, la conducente dell’altra auto.

Il 31 gennaio la morte di Vanessa Denaro, che ha sconvolto la città di Modica.

Poi il drammatico incidente sulla Comiso-Chiaramonte, in cui ha perso la vita un altro giovane, Michele Colombo.

Ieri la morte di Valerio.