Truffa da 4 milioni di euro, in tre rinviati a giudizio

481

Una truffa da 4 milioni di euro, tre rinvii a giudizio ed una posizione stralciata: rispondono dei reati di associazione a delinquere dedita all’esercizio abusivo della raccolta del risparmio e truffa aggravata Giacomo Gianì e Michelangelo Peligra entrambi quarantacinquenni e Emanuele Cappello di 55 anni.

È quanto riporta il Giornale di Sicilia, in un articolo a firma di Giada Drocker.

La prima udienza del processo che vede una quarantina di parti civili costituite verrà celebrata il 25 giugno. Oltre settanta persone truffate, 43 denunce raccolte, riferiscono le cronache dell’epoca in cui scattarono i provvedimenti.

Secondo quanto riporta il Gds, le parti offese erano convinte di sottoscrivere investimenti «sicuri» in strumenti finanziari e titoli azionari di grosse società ma invece avevano sottoscritto contratti di associazione ad una srl in perdita, la «Cifra» senza diventarne soci, con apporto di capitale di rischio.