“Ripuliamo lo spiaggione di Punta Braccetto”. L’idea di una ragazza di Como

296
regole_spiaggia_ragusa
Immagine di repertorio

Una ragazza di 14 anni della provincia di Como innamorata dello “spiaggione” tra Punta Braccetto e Randello, luogo che ogni anno frequenta assieme ai genitori, si fa promotrice di un’iniziativa volta rimuovere la plastica depositata dal mare sulla spiaggia. Per concretizzare tale progetto la giovane ha chiesto il sostegno del Comune di Ragusa ed ha scritto al sindaco Peppe Cassì.

“Avrei il desiderio di fare qualcosa per l’ambiente  – si legge nella nota inviata al primo cittadino; in particolare vorrei che le spiagge della nostra Sicilia siano ripulite da plastica e spazzatura. Le scrivo quindi  per avere il suo aiuto al fine di realizzare un piccolo progetto. Vorrei fare qualcosa per rendere più pulito lo “spiaggione” tra Punta Braccetto e Randello, un luogo meraviglioso in cui ogni anno amo andare con la mia famiglia. Ho notato, l’anno scorso, che nel sito sono stati posizionati dei raccoglitori ma purtroppo il mare spinge sulle spiaggia ogni giorno molta plastica, materiale inquinante e pericoloso. Per evitare che il mare riprenda con sé questo materiale mi piacerebbe realizzare nel corso delle ormai prossime vacanze pasquali  un evento che vorrei denominare “Clean Up Randello”, coinvolgendo tanti ragazzi che come me hanno il desiderio di salvaguardare le spiagge della Sicilia. C’è poco tempo per realizzare questo progetto, ma sono sicura che con il benestare degli enti pubblici si potrebbe promuovere e far conoscere questa iniziativa anche sui social in poco tempo. I miei genitori, amici e parenti sono al corrente di questo mio desiderio e mi supporteranno. Confido quindi in una Sua celere risposta, augurandomi che possa essere positiva”.

Il sindaco Cassì ha accolto prontamente l’invito della giovane della provincia di Como a cui ha assicurato il sostegno del Comune patrocinando quindi  il  progetto “Clean Up Randello” che verrà realizzato martedì 24 aprile. Il primo cittadino ha inoltre messo in contatto la ragazza di Como con il presidente della Commissione consiliare Ambiente, Sergio Schininà che si è preoccupato,  assieme alla promotrice dell’evento, di predisporre il programma  della giornata che si articolerà nel seguente modo: alle ore 9 ritrovo dei partecipanti in Piazza dei Tramonti a Punta Braccetto per la prima raccolta della plastica; ore 12,30 pranzo a sacco ( facoltativo); alle ore 14,30 ritrovo per la seconda raccolta presso il bar Coco Beach di Randello. I partecipanti sono invitati di munirsi di un paio di guanti di protezione e di indossare, come simbolo dell’evento, una maglietta di colore blu o azzurro.

Per l’occasione l’impresa Busso che gestisce il servizio di igiene ambientale del territorio comunale, metterà a disposizione degli organizzatori dei sacchi per la raccolta della plastica che saranno ritirati a fine giornata dai mezzi della stessa ditta.