Da Ibla a Scicli, i bus che incentivano sicurezza e turismo

281
Giovanna Licitra

La mobilità sostenibile al centro di diverse iniziative promosse dal Comune di Ragusa: dall’inedito servizio di trasporto extraurbano che, con partenza Ibla ed arrivo a Scicli, attraverserà il litorale ibleo (collegando i centri di Punta Secca, Marina di Ragusa e Sampieri), alla linea notturna che garantirà un servizio adeguato ai ritmi della movida estiva. Dall’idea della zona parcheggio alle porte di Marina servita da navette alla proroga del servizio di collegamento gratuito tra Ragusa superiore e Ibla. Questi gli argomenti trattati in conferenza stampa a Palazzo dell’Aquila e che anticiperanno alcune delle caratteristiche del Piano urbano della mobilità sostenibile sul tavolo della commissione Assetto in programma venerdì. In particolare, ieri alla presenza del sindaco Peppe Cassì, del vicesindaco Giovanna  Licitra e del vicesindaco di Scicli, Caterina Riccotti, è stato presentato l’inedito servizio di trasporto extraurbano lungo il litorale ibleo svolto dalle due ditte concessionarie Ast e Tumino che collegherà Punta Secca a Sampieri e che sarà operativo fino al 30 settembre. La ditta ragusana Tumino è stata autorizzata dalla Regione siciliana a spostare il capolinea degli autobus extraurbani da Marina di Ragusa a Donnalucata e Scicli, su sollecitazione  formale dei due Comuni. Il servizio consentirà  di soddisfare la forte domanda di mobilità dei frequentatori del comprensorio turistico lungo la fascia costiera. Per il sindaco Cassì si tratta di “una piccola rivoluzione. Intanto perché ancora una volta Ragusa dialoga finalmente con i Comuni vicini, e poi perché si offre a cittadini, turisti e giovani che vogliono divertirsi al sabato sera un servizio di trasporto pubblico che lega città e costa, di giorno e di notte. Non è stato semplice, anzi è stato necessario ottenere un permesso regionale, ma ciò ci permetterà di mettere i ragusani in condizione di spostarsi meglio verso il mare, i turisti di scoprire bellezze architettoniche e balneari, i ragazzi di andare in discoteca in sicurezza. Quest’ultimo servizio in particolare potrà essere potenziato”. Le novità al completo partiranno da sabato 13 luglio, il costo del biglietto varierà da 2.90 a 4 euro, in base alla lunghezza delle tratte, e senza sovrapprezzi notturni.

Soddisfatte anche le due vicesindaco, Licitra e Riccotti, le quali hanno confermato l’importanza di lavorare in sinergia, scavalcando le vecchie logiche di campanile che hanno rappresentato un freno alle politiche turistiche e territoriali. Tutti i dettagli delle corse saranno consultabili online sul sito istituzionale dell’ente comunale. A grandi linee, il servizio del sabato notte effettualo dalle autolinee Tumino partirà con due corse, una alle 22.15 ed una a mezzanotte e mezza, da Ragusa Ibla, passando per piazza del Popolo ed arrivando a Marina in circa mezz’ora (proseguendo poi per il Villaggio Gesuiti, Casuzze, Punta Secca, Santa Croce Camerina e Kamarina). La seconda corsa, quella in partenza dopo mezzanotte, comprenderà anche una fermata alla discoteca alle porte di Marina di Ragusa (orario di arrivo previsto circa l’1 di notte). Per il ritorno, la corsa passerà dalla discoteca alle 3,45 ed arriverà al capolinea di Ibla alle 4,25.  Per quanto riguarda invece la linea di collegamento del litorale, previste cinque corse giornaliere.

[Fonte La Sicilia]