Domenica l’ultimo saluto ad Alessio: lutto cittadino e bandiere a mezz’asta

1224

Domani, domenica 14 luglio, sarà lutto cittadino, a Vittoria, per i funerali di Alessio D’Antonio, il bambino di undici anni falciato e ucciso dalla Jeep di Saro Greco, poi arrestato.

Il corteo funebre partirà alle 10,30 dalla casa di via IV Aprile per poi raggiungere la chiesa madre San Giovanni Battista. A presiedere il rito sarà il vescovo, monsignor Carmelo Cuttitta.

La Commissione straordinaria del Comune ha proclamato il lutto cittadino.

Con il provvedimento commissariale è stata ordinata l’esposizione delle bandiere a mezz’asta in tutti gli edifici pubblici e sono stati disposti la chiusura temporanea di tutti gli esercizi commerciali durante lo svolgimento delle esequie – che avranno luogo alle ore 11 – e il divieto  di svolgimento di attività ludiche, ricreative e di ogni altro comportamento che contrasti con il carattere luttuoso della giornata.

Con l’ordinanza si invitano i cittadini, le organizzazioni, le associazioni e gli enti ad esprimere – in forme decise autonomamente – il dolore dei Vittoriesi e l’abbraccio dell’intero Comune per  i familiari del piccolo Alessio e ad osservare un minuto di silenzio e di raccoglimento alle ore 11, e comunque nell’arco della mattinata.

Anche Confcommercio Vittoria manifesta il proprio cordoglio per il tragico episodio. Il presidente Lenzo, dichiara: “Invitiamo tutti gli esercenti ad abbassare le saracinesche osservando un minuto di silenzio o, laddove sia possibile, partecipare ai funerali nel giorno in cui gli stessi si terranno come segno tangibile di una città che, spegnendo le proprie luci e vetrine, si sente fortemente vicino alle famiglie”.