“Palchi DiVersi Estate al Castello”: una stagione estiva da record

84

Il grande teatro trova dimora al Castello di Donnafugata e sceglie come intrepreti d’eccellenza i talenti straordinari della Compagnia G.o.D.o.T. di Ragusa. Tutti sold out gli spettacoli presentati quest’estate all’interno della rassegna “Palchi DiVersi Estate al Castello” che ieri si è conclusa con ancora tanti applausi. Davvero eccezionale il riscontro che Vittorio Bonaccorso e Federica Bisegna hanno ricevuto in queste settimane, eccezionale, ma assolutamente meritato, frutto di un lunghissimo e preciso lavoro preparatorio che ha impegnato tutti gli attori della compagnia. Da ogni dove sono arrivati messaggi di stima e di ringraziamento per le emozioni provate durante le messe in scena. Tre le opere rappresentate, uno sforzo davvero degno delle grandi compagnie nazionali: le tragedie Edipo Re di Sofocle e Medea di Euripide e, nell’ultima settimana, la commedia Pluto di Aristofane. Tutto in tredici date in sold out che hanno fatto registrare un successo con tantissime richieste di repliche e liste d’attesa infinite.

Il terzo e ultimo ciclo di spettacoli ha riguardato la commedia Pluto con un bravissimo Vittorio Bonaccorso che è stato anche apprezzatissimo regista e curatore delle scelte musicali di tutte le rappresentazioni. Insieme a lui la grandissima Federica Bisegna che si è occupata dei costumi di tutti gli spettacoli e per Pluto anche dell’adattamento del testo e poi in scena tutti i giovani attori applauditissimi ogni sera dal pubblico in visibilio, alla presenza anche delle autorità.

Istrionici, i talenti iblei sono passati dalle tragedie greche alla commedia classica con una capacità interpretativa e una professionalità che spesso solo i grandi attori dalla lunga gavetta riescono a mostrare, segno del lungo lavoro che la Compagnia G.o.D.o.T. fa durante l’anno nel corso dei laboratori teatrali. Una soddisfazione unica, per loro e per i loro insegnanti, resa ancora più speciale dalle continue dimostrazioni di affetto e di sostegno che il pubblico non solo locale, ma anche composto da numerosi turisti, ha mostrato in queste settimane. Un’iniziativa dunque che si è rivelata di grande attrattiva culturale e turistica e quindi volano per il territorio ibleo, con l’augurio che possa ripotersi l’anno prossimo. Insomma, la giusta energia per iniziare a breve con una nuova stagione teatrale