Torna il premio ‘Ragusani nel fondo’. Il 7 settembre alla Rotonda Maria Occhipinti

266
La locandina di Guglielmo Manenti

La decima edizione del Premio “Ragusani nel Fondo” avrà luogo sabato 7 settembre nello scenario della Rotonda Maria Occhipinti di Ragusa, a  partire dalle ore 19.

Il premio che premia gli ultimi, i deboli, i dimenticati, ma anche chi  resiste, chi cerca di non affondare a prezzo di sforzi e sacrifici, interamente autogestito, anche quest’anno riserverà non poche sorprese. “Diciamo subito – spiegano gli organizzatori – che ogni anno c’è l’imbarazzo della scelta, tante sono le  situazioni umane e sociali della nostra provincia che meriterebbero di  essere portate all’attenzione; quest’anno le tre selezionate rappresentano tre mondi apparentemente separati ma uniti dalla volontà
che in ognuno di loro viene espressa con determinazione, di non farsi  schiacciare da un sistema che spesso e volentieri è molto attento alle  frivolezze e agli sprechi ma ignora o discrimina intere fasce sociali, categorie, gruppi e associazioni impegnati nella difesa dei diritti sociali anche più elementari. Come nostra consuetudine, non riveliamo in anticipo a chi verranno assegnati i premi, ma possiamo sin da ora promettere che la loro presenza riempie di orgoglio il comitato organizzatore e sarà vissuta da  tutto il pubblico come un’occasione di crescita e di arricchimento. A partire da questa edizione abbiamo voluto istituire un nuovo premio: il “Pappagallo d’Oro”, che verrà assegnato a un politico,  amministratore, personaggio distintosi per il suo apporto negativo al  bene comune. Anche in questo caso si tratterà di una sorpresa. La serata è, come sempre, l’occasione per un incontro vasto in un’area del centro storico tra le più isolate e dimenticate; un momento di convivialità e di divertimento insieme”.