Al via la 5° edizione di FestiWall. Domani la presentazione con il sindaco di Ragusa

249

Dopo il successo della quarta edizione, che ha registrato a Ragusa oltre 20mila presenze, anche quest’anno, per il suo quinto e ultimo appuntamento con la città, FestiWall propone alcuni dei migliori artisti del panorama della street art mondiale e un calendario ricco di eventi fra concerti, dj set, workshop e Poetry Slam, in programma dal 9 al 15 settembre. Quartier generale e cuore pulsante di questa edizione, patrocinata dal Comune e dall’Ars, l’Assemblea Regionale Siciliana, sarà lo Skate Park, l’impianto sportivo di via Napoleone Colajanni che verrà inaugurato proprio in occasione dell’ouverture del Festival, il 9 settembre. In vista dell’apertura, il direttore artistico di FestiWall, Vincenzo Cascone, domani 6 settembre alle 18.30, nei locali del Prima Classe in via Ercolano, presenterà la prima opera murale del 2019, dipinta in questi giorni dall’artista argentino Elian Chali sulla superficie orizzontale dello Skate Park. All’incontro saranno presenti anche il sindaco di Ragusa, Peppe Cassì, e l’Asd Southopia, cui è stata affidata la gestione dell’impianto, intitolato al compianto Maestro dello Sport Totò Ottaviano.

Le altre opere della quinta edizione porteranno le firme di Case Maclaim (Germania), M-City (Polonia), Ciredz (Italia), Ampparito (Spagna), Fasoli aka Jaz (Argentina), e saranno articolate lungo la via d’uscita del capoluogo ibleo, la Zona Industriale, mentre lo Skate Park farà da cornice principale a una settimana costellata di appuntamenti: dal concerto jazz del talentuoso Francesco Cafiso ai laboratori sul gesto segnico diretti da Giovanni Robustelli, dal workshop sulla poesia contemporanea dello slammer Sergio Garau alle riflessioni sull’arte pubblica con le voci di Diego Fadda (Gorgo), Mauro Filippi (architetto) e Vincenzo Cascone. Lo Skate Park ospiterà anche la finale nazionale di Poetry Slam organizzata dalla Lips, Lega italiana poetry slam, con una giuria rigorosamente scelta tra gli spettatori, chiamati ad esprimere un giudizio su testo ed esecuzione dei 21 performer che arriveranno a Ragusa da ogni parte del Paese per sfidarsi a colpi di versi.