Crollo in pieno centro storico a Modica: si è sfiorata la tragedia

396

La condizione di gran parte degli immobili del centro storico di Modica non sottoposti a ristrutturazione nell’ultimo decennio è purtroppo sempre la medesima è sin troppo diffusa: pericolosa al punto che anche senza specifiche sollecitazioni si rischia il crollo da un momento all’altro.

Proprio questo è accaduto ieri mattina all’alba proprio nel cuore del dedalo di vicoli che circondano Corso Umberto: intorno alle 6 del mattino un’intero muro su cui poggia la fiancata esterna di un palazzo si è lasciato andare sulle scale sottostanti, senza ragione apparente e senza alcun preavviso.

Intorno alle 6 del mattino tutti gli abitanti della zona – in vico Tremilia, proprio a ridosso di via Carlo Papa – sono stati svegliati da un forte boato che a tutti ha fatto temere per più di un istante che si trattasse di un terremoto. Verificato che la terra non tremava, è bastato affacciarsi per verificare ciò che era accaduto realmente: l’angolo di quel palazzo è apparso a tutti letteralmente sventrato, mentre la via sottostante era ricolma di una pioggia di pietre e calcinacci.

Trattandosi di vicoli molto frequentati a qualunque ora del giorno, c’è da dire che è stata davvero una circostanza fortunata che il crollo sia avvenuto così presto, in un momento in cui tutto era deserto: sarebbe bastato che ci fosse qualche passante per rischiare una vera e propria tragedia, data la dimensione dei blocchi di pietra che sono precipitati dal palazzo.

L’immobile, peraltro, è stato acquistato appena cinque mesi fa da nuovi proprietari e per fortuna, trattandosi di un crollo esterno, nessuna conseguenza c’è stata per gli abitanti della casa, che è stata subito evacuata.

Non è detto, però, che di conseguenze non ce ne siano dopo, seppur di diversa natura: la Polizia, infatti, si è subito recata sul posto per verificare lo stato degli adempimenti di legge a carico dei proprietari degli immobili per la messa in sicurezza di questo particolare edificio.

Prima di loro, comunque, sono intervenuti gli operatori dei Vigili del Fuoco e della Protezione civile, per una prima ricognizione sulle cause di questo vero e proprio collasso strutturale – ancora da accertare – e per mettere insicurezza la zona, che è stata subito isolata e interdetta la passaggio.

Anche i tecnici del Comune di Modica sono arrivati sul posto. Ed è probabile che l’accaduto renderà necessario verificare le condizioni strutturali di altri immobili nel centro storico, soprattutto quelli disabitati da decenni che versano in stato di evidente abbandono.

[Fonte La Sicilia]