Che forza, Matteo! Campione italiano di judo

315

Un successo davvero esaltante per la società sciclitana e per il giovane Matteo Agosta (classe 2005) e che ripaga il giovane atleta che, da Ragusa, si allena praticamente giornalmente a Scicli con il maestro Maurizio Pelligra.

Un percorso lungo pieno di sacrifici, di rinunzie e di momenti difficili, che però ha visto Matteo sempre protagonista e vincitore nel 2019 di tutte le competizioni del Trofeo Italia dalla Puglia all’Emilia Romagna, Città dell’Aquila e Bergamo.

Fino a giungere alla finalissima del “Campionato Italiano Es. B” al Lido di Ostia Roma dove “tutto può succedere nulla e nulla è dato per scontato“.

Una competizione dove non ci sono pronostici in quanto le emozioni e la tensione sono così forti fino al punto da poter giocare brutti scherzi.

Matteo campione italiano

Il 1° posto di Matteo al Lido di Ostia in questi campionati italiani, è stato portato a casa con la vittoria della finale contro Francesco Crociani della soc Agorà di Capalbio.

Quattro gli incontri che il giovane Matteo ha superato prima di arrivare al titolo, battendo per ippon in sequenza fino alla finale, prima Giovanni Franco della Bushido Trapani poi Mario Tinelli della Giovani Talenti di Lusciano (CE).

In semifinale e prima della finalissima per il titolo italiano, Matteo ha incontrato Luca Licitra, altro atleta della Koizumi Scicli e quindi compagno di allenamenti.

Un combattimento che ha visto Matteo avere la meglio su Luca ma, ambedue, a siglare la qualità di formazione della società sciclitana.

Infine la finale contro Crociani, in cui Matteo inizia, sin dai primi secondi, a cercare di portare a segno diversi attacchi, cercando di immobilizzare a terra l’avversario fino a quando con una tecnica “seoi” si aggiudica il punto della vittoria.

Il titolo di Campione Italiano di Matteo Agosta, ha portato lustro non solo alla Judo Club Koizumi Scicli che, non nuova a titoli di questo livello, può fregiare appunto un altro titolo Nazionale.

Ma lustro anche alla città di Ragusa essendo il primo ragusano a conquistare un tale prestigioso titolo.

Altri Podi

Dalla Koizumi Scicli anche altri podi hanno allietato la trasferta laziale.

Nella classifica finale, infatti, sempre nella cat. 38 kg è Luca Licitra, che al suo primo anno in questa categoria ed al suo primo Campionato Italiano, riesce in una grande impresa vincendo tre incontri su quattro, disputando una difficile finale per il terzo e quinto posto guadagnando una meritata medaglia di bronzo.

Sempre nella U15 38kg, al 7° posto è Gabriele Carnemolla mentre nella U15 ctg 60kg il 9° posto va Danilo Articolo che si ferma al secondo incontro.

Le Donne

Nelle categorie femminili, a rappresentare la Judo Club Koizumi Scicli è Savita Russo che, con grande determinazione, riesce ad imporre la sua superiorità sin dai primi combattimenti vincendo i primi tre incontri arrivando a disputare l’incontro della semifinale contro Gaia Massimetti della Fitness Club Nuova Florida.

Un incontro molto equilibrato fino al “golden score” con un wazari che le fa perdere l’incontro pur accedendo alla finale per il terzo e quinto posto.

In queste gare, con grande determinazione, si piazza al 3° posto della ctg U15 52kg.

Un panettone quindi particolarmente dolce per i ragazzi della Koizumi e per il Maestro Maurizio Pelligra che, imperterrito, trasferisce il suo talento e la sua filosofia di impegno, sudore, serietà ai ragazzi che calcano il tatami della sua palestra di Scicli. (mlm)