In ‘pensione’ da posteggiatore abusivo: “Mi tengo il reddito di cittadinanza”

270

Un 48enne palermitano, che per 20 anni ha svolto la ‘professione’ di posteggiatore abusivo tra via Almeyda e piazza Giotto, a Palermo, è andato in ‘pensione’. Nè le multe né la sorveglianza speciale lo avevano indotto a desistere.

Più potente, è stato, invece l’incentivo del reddito di cittadinanza.

La storia è riportata dal Giornale di Scilia. L’uomo ha confidato: “Se ci fosse stato prima il reddito di cittadinanza non avrei mai fatto questo lavoro”.

Ma ora è il momento di stare a casa: è arrivato il reddito di cittadinanza.