Eternit e altri materiali pericolosi vicino al mare: sequestrata discarica

275

Nel tardo pomeriggio di ieri, 28 gennaio 202, personale militare della Capitaneria di porto di Pozzallo, ha individuato una consistente discarica abusiva nell’ambito del territorio comunale di Pozzallo, in particolare nella zona denominata “1° Scivolo”.

I militari della Guardia Costiera hanno rinvenuto all’interno di una proprietà privata e sul limitrofo tratto di demanio marittimo, una discarica di circa 250 mq, contenente materiale di risulta proveniente da lavori di ristrutturazione edile ed accertando, oltre la presenza di un consistente quantitativo di laterizi, anche la presenza di eternit ed altri rifiuti pericolosi impiegati nel comparto.

Su disposizione della competente A.G. di Ragusa, si è proceduto all’immediato sequestro dell’area, all’identificazione del proprietario della particella ove veniva realizzata la discarica ed al suo deferimento alla Procura della Repubblica per le violazioni delle norme del T.U. ambientale (d. lgs. 152/2006 e successive modifiche). Parallelamente sono state avviate le indagini per risalire ai soggetti che hanno commissionato gli interventi edili ed il successivo smaltimento dei materiali di risulta provenienti dagli stessi, al fine di perseguire eventuali ulteriori reati riconducibili alla fattispecie sanzionata.

Quello messo in opera ieri è soltanto l’ultimo di una lunga serie di interventi di sequestro in materia ambientale, comparto nel quale la Capitaneria di Porto di Pozzallo continua a mantenere alto il livello di attenzione al fine di tutelare il demanio marittimo e l’ambiente marino.