Giornata della Vita, il vescovo ha benedetto i neonati in ospedale

457

Palloncini verdi liberi di prendere il volo. Dinanzi alla sede dell’ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa. Alla presenza di tutti coloro che hanno animato la Giornata per la vita, a cominciare dal vescovo di Ragusa, mons. Carmelo Cuttitta, che ha visitato i neonati e le neomamme nei reparti di Ostetricia e Ginecologia, guidato dal primario Giuseppe Bonanno. Un appuntamento molto significativo che ha visto partecipare tutti i rappresentanti degli uffici diocesani che hanno collaborato alla piena riuscita della manifestazione oltre agli esponenti locali del Centro aiuto alla vita. Il vescovo Cuttitta si è soffermato con alcune famiglie e ha benedetto i neonati. Molto partecipata anche la messa rivolta ai fedeli che, tenutasi in cappella, ha rappresentato un ideale momento di connessione con chi sta soffrendo e spera di potere regalare alla comunità un’altra vita. Il vescovo, poi, ha proseguito la propria giornata per la vita all’ospedale Guzzardi di Vittoria dove, anche qui, non ha mancato di benedire i piccoli appena nati. “E’ stato ancora una volta un bel momento – sottolinea il direttore dell’ufficio diocesano per la Pastorale della salute di Ragusa, don Giorgio Occhipinti – impreziosito ancora di più dalla partecipazione del nostro vescovo. Il Consiglio episcopale permanente, nel messaggio per questa giornata, invita a ricercare il vero senso della vita che non è un oggetto da possedere o un manufatto da produrre, quanto piuttosto una promessa di bene, a cui possiamo partecipare, decidendo di aprirle le porte”. La comunità ecclesiale tutta, è stato chiarito dal vescovo, è chiamata ad assumere «l’impegno di custodire e proteggere la vita umana dall’inizio fino al suo naturale termine e di combattere ogni forma di violazione della dignità, anche quando è in gioco la tecnologia o l’economia».