Migrante positivo al Covid da Porto Empedocle a Pozzallo: indaga la Procura

314

La procura di Ragusa ha aperto un fascicolo di inchiesta contro ignoti delegando le indagini ai carabinieri in merito all’arrivo al centro d’accoglienza di Pozzallo, da Porto Empedocle, di un migrante di 15 anni sbarcato tre giorni fa.

Oggetto dell’inchiesta è ricostruire la vicenda che riguarda le operazioni di trasferimento del giovane. I titolari del fascicolo sono il procuratore capo di Ragusa, Fabio D’Anna e il sostituto Francesco Riccio. Le ipotesi di reato contemplate sono quelle di epidemia colposa e omissione d’atti d’ufficio.

Era stato il sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna, a segnalare che era stato trovato positivo un minore migrante arrivato da poco al centro di accoglienza.

Il ragazzo era arrivato il 6 aprile a Pozzallo a bordo di una piccola imbarcazione.