Ragazzi che si tuffano nelle fontane a Pozzallo. Intervento di Ammatuna

242

Dura presa di posizione del sindaco di Pozzallo Roberto Ammatuna in ordine ad una bravata da parte di ragazzi che hanno fatto il bagno in una fontana. Il tutto anche dettato dal fatto che mancano controlli più serrati nelle ore notturne. “Non è possibile nella civile Pozzallo – scrive il primo cittadino – assistere a scene del genere: ragazzi che si tuffano nelle fontane o scazzottate fra la gente ignara che si gode una semplice passeggiata. Tutto ciò non ha niente a che vedere con la goliardia. Si tratta di azioni scellerate che, oltre a mettere a rischio l’incolumità di questi giovinastri, turbano il quieto vivere dei cittadini e l ‘immagine di Pozzallo. La città non può essere preda di questi scalmanati. Il sindaco ha già convocato per mercoledì prossimo le organizzazioni sindacali per risolvere il problema legato alla Polizia Municipale. Seppur si abbia la consapevolezza dell’esiguo numero dei vigili, non è possibile che quei pochi agenti rimangano in servizio soltanto fino alle 20, dopo di che la città può cadere nell’anarchia. Anche le altre forze dell’ordine devono intervenire in maniera più continua e pressante. Il Sindaco ha già interloquito con il Prefetto Cocuzza che, ancora una volta, ha manifestato la sua disponibilità ad affrontare congiuntamente i problemi esistenti tant’è che già per la serata di oggi sarà predisposta una più incisiva presenza delle Forze dell’Ordine in città per fungere da deterrente contro questi atti inqualificabili.