Si può scegliere di essere cittadini civili o meno. Ecco il metodo!

432

Si può scegliere di essere cittadini civili o meno. Si può decidere di fare la cosa giusta o meno. Si può non deturpare il paesaggio e le campagne iblee o meno. Insomma è tutta una questione di scelte, come ha sagacemente scritto il sindaco di Ragusa Peppe Cassì, nella sua pagina Facebook, invitando i ragusani a digitale il numero verde deputato per il ritiro degli elettrodomestici di cui disfarsi, azione, probabilmente, anche più semplice piuttosto che agire di nascosto, con il rischio di beccarsi multe salate, oltre a deturpare pesantemente le nostre campagne.

“Ogni giorno, a Ragusa, una persona civile che ha bisogno di disfarsi di un rifiuto ingombrante, ad esempio un elettrodomestico non più funzionante, chiama il numero verde ‭800 973 533‬ e prenota il ritiro a domicilio gratuito.
Ogni giorno, a Ragusa, una persona incivile che vuole disfarsi di un rifiuto ingombrante, ad esempio un elettrodomestico non più funzionante, lo solleva di peso, lo carica in auto, percorre diversi kilometri, e facendo grandi sforzi lo scarica e lo abbandona sul ciglio di una strada, rischiando sanzioni pesanti, una pubblica figuraccia, deturpando il luogo in cui vive, e facendo pagare alla collettività, e quindi anche a se stesso, un costo extra.
Ogni giorno, a Ragusa, ciascuno di noi può scegliere che cittadino vuole essere, con i propri comportamenti: civile o incivile? Corretto o scorretto?
Chi si è reso protagonista di ciò che vedete in foto, avrà provato almeno un po’ di vergogna? O magari si sarà sentito solo più “furbo”? Come può ancora esserci gente che (non) ragiona in questo modo?”