Domani è festa grande nella città di Comiso per il patrono San Biagio

286

Domani è festa grande nella città di Comiso. Nonostante le restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria, la comunità dei fedeli casmenea si sta preparando a vivere questi momenti con assoluta trepidazione. Domani si celebra il patrono San Biagio, vescovo e martire. I festeggiamenti si stanno tenendo in chiesa Madre. Oggi, per la vigilia della festa, alle 8,30; alle 12 e alle 17 è stato programmato il festoso scampanio. Alle 18,30 la recita del Rosario e la coroncina di San Biagio, alle 19, poi, ci sarà la svelata del simulacro di San Biagio e la solenne celebrazione eucaristica presieduta dal rettore, il sacerdote Innocenzo Mascali. Alle 20 è in programma la vendita del pane e dell’uva, benedetti durante la celebrazione. Domani, domenica 12 luglio, giornata della festa, sono sette le celebrazioni eucaristiche in programma. Anche domani, intanto, il festoso scampanio è fissato per le 8,30; per le 12 e per le 17. La messa delle 7,30 sarà presieduta dal sacerdote Angelo Strada, quella delle 9 dal sacerdote Biagio Aprile. Alle 10,30, invece, la celebrazione eucaristica sarà presieduta dal sacerdote Antonio Baionetta e quella delle 12 dal sacerdote Giuseppe Riggio. Alle 17,30 ci sarà la celebrazione eucaristica del sacerdote Antonino Puglisi e alle 19 quella del rettore, il sacerdote Innocenzo Mascali. Alle 20,30, poi, la celebrazione eucaristica conclusiva della giornata presieduta dal sacerdote Roberto Asta, vicario generale della diocesi di Ragusa. Lunedì 13 luglio, alle 9 la celebrazione eucaristica, alle 18,30 la recita del Rosario e la coroncina di San Biagio, alle 19,30 la santa messa presieduta dal sacerdote Girolamo Alessi e animata dalla comunità parrocchiale Maria Santissima Annunziata.