Nuoto, Vincenzo Adamo vola anche al trofeo Sette colli a Roma

126

Un anno particolare per tutti gli Atleti, a causa del  lockdown che rischiava, dopo quasi tre mesi di stop forzato, di vanificare i sacrifici di un intera stagione natatoria.

Saltati i Criteria primaverili a Riccione e con la chiusura della piscina Comunale a Ragusa, tutto sembrava compromesso, eppure la caparbietà di Dirigenti, tecnici e atleti della Nuoto Chiaramonte ha permesso di  riprendere gli allenamenti appena possibile e di sperare in una conclusione positiva della stagione agonistica.

La Federazione Italiana Nuoto ha organizzato un Campionato Italiano di Categoria su base Regionale e a Catania il 31 luglio e il 1 agosto, i risultati di tutti gli atleti sono di buon livello, ma su tutti spiccano i tempi fatti registrare dal talento ragusano Vincenzo Adamo juniores 1 anno del 2003, allenato dai tecnici Massimo Canonico e Tony Tribastone, che realizza ben tre nuovi primati personali nei 50 dorso con 26”62, nei 100 dorso con 57”34 e nei 200 dorso con 2’04”59.

I tempi fatti registrare sono utili per partecipare al Trofeo Internazionale Sette Colli che si è disputato dal 11 al 13 agosto a Roma, valido eccezionalmente quest’anno, visto l’interruzione dell’attività, anche come Campionato Italiano Assoluti e oltre questa enorme soddisfazione per un atleta così giovane si è atteso con trepidazione l’8 agosto, data conclusiva per assegnare i titoli Nazionali di Categoria.

Vincenzo Adamo è Campione Italiano di categoria Juniores (2002-2003) con un anno di anticipo nei 50 Dorso e nei 200 dorso, secondo nei 100 dorso.

La soddisfazione è enorme e la partecipazione al Sette Colli, visto il breve lasso di tempo intercorso,si è dimostrata  manifestazione di altissimo livello per accumulare esperienza.

In effetti nelle prime due giornate tradito dall’emozione perde qualche decimo sia nei 50 dorso con 26”84, che nei 100 dorso con 58”04, riconquistata fiducia e serenità è nella terza e conclusiva giornata che Adamo riesce a timbrare il proprio personale nei 200dorso con 2’03”66 con  questi passaggi ( 28”79-31”05-31”95-31”87) al mattino è dietro solo a un ungherese, l’attesa per le serie veloci con i big della sera sale.

Al termine il talento Ragusano si piazzerà 12 assoluto e 15 al Trofeo Sette Colli, un prestigioso risultato, se teniamo conto della sua giovane età, affermano i tecnici Canonico e Tribastone che fa ben sperare per un futuro luminoso.