“Picchiato a morte perché piangeva”. Oggi l’autopsia sul corpo del piccolo Evan

2167

Sarà eseguita nel primo pomeriggio di oggi l’autopsia sul corpicino di Evan, il bimbo di 21 mesi morto lunedì per arresto cardiocircolatorio all’ospedale ‘Maggiore’ di Modica.

L’esame autoptico servirà a chiarire le cause del decesso: soprattutto dovrà accertare se lividi ed ematomi presenti sul corpo sono stati fatali.

In carcere la madre del bimbo, Letizia Spatola, 23 anni, e il compagno, che non è padre del bimbo, Salvatore Blanco di 30 anni, originario di Noto. La donna è in carcere a Messina, l’uomo si trova ristretto a Siracusa.

I due sono accusati di maltrattamenti in famiglia, lesioni e omicidio volontario in concorso.

Secondo alcune ipotesi il bambino sarebbe stato ucciso di botte perchè piangeva. Ma non era la prima volta che il piccolo subiva maltrattamenti.

Il papà del piccolo non riesce a darsi pace. “Amore mio. ti amo, papà lotterà per darti giustizia”, scrive in un post, Stefano Lo Piccolo. L’uomo da tempo vive a Genova per lavoro e alla procura di quella città più o meno un mese fa aveva presentato un esposto per presunti maltrattamenti; gli uffici giudiziari lo avrebbero trasmesso al Comune di Rosolini.

L’uoo oggi accusa tutti, compresa la famiglia della ex: “Dovevano agire subito, quando ho presentato l’esposto”.