Pozzallo e Modica, due arresti dei carabinieri

97
Immagine di repertorio

I Carabinieri della Stazione di Pozzallo hanno tratto in arresto in esecuzione di ordine di carcerazione una donna di origini aretusee ma residente a Pozzallo. A seguito di condanna, la Procura di Palermo ha emesso un ordine di carcerazione eseguito nel pomeriggio di ieri, e la donna, D.M. di 41 anni, sconterà la pena di 1 anno e 4 mesi per il reato di truffa, commesso a Palermo, alcuni anni fa. Al termine delle formalità, l’arrestata è stata tradotta presso il carcere di Catania Piazza Lanza.

Nella giornata di ieri, un’altra operazione è stata compiuta dai Carabinieri della Stazione di Modica che hanno tratto in arresto un cittadino rumeno per evasione dagli arresti domiciliari. La pattuglia impiegata nel controllo del territorio ha trovato l’uomo fuori dalla propria abitazione che si era allontanato arbitrariamente, e lo hanno fermato. Al termine delle attività di polizia giudiziaria, il 33enne, con recedenti penali, è stato sottoposto agli arresti domiciliari, come disposto dal Pubblico Ministero di turno della Procura di Ragusa.

L’attività dei militari dell’Arma proseguirà incessantemente nel territorio con  numerose pattuglie volte a prevenire il verificarsi di reati e reprimere eventuali condotte delittuose.