Zona rossa, ma si continua a spacciare: un arresto a Vittoria

107

Nella settimana in corso sono continuate con maggiore incisività le attività di controllo del territorio in “Zona rossa” svolte dai Carabinieri della Compagnia di Vittoria, mediante mirate attività finalizzate alla verifica delle misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, con un costante e continuo impiego di pattuglie anche “civette” impegnate sull’intero territorio, attraverso l’allestimento di molteplici posti di controllo sia diurni che notturni, nella città di Vittoria che hanno consentito ai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Vittoria di trarre in arresto nella flagranza del reato di spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio, un cittadino vittoriese, pregiudicato di anni 31 sorpreso, nella contrada Alcerito all’interno del Villaggio Olimpia, subito dopo aver ricevuto da un ragazzo vittoriese che la custodiva nella sua abitazione, due involucri per complessivi 148 grammi di marijuana. Il primo uomo è stato posto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione ed il secondo denunciato in stato di libertà. L’operazione di oggi conferma ancora una volta l’attenzione dei Carabinieri di Vittoria sul contrasto al fenomeno degli stupefacenti.