Santuario del Carmine, al via le celebrazioni per Santo Spiridione

154

La comunità dei fedeli ragusani sta vivendo con particolare apprensione questo momento caratterizzato dal Covid. Allo stesso tempo non perde la speranza e si affida alle preghiere affinché quante più persone possano essere preservate dai danni inflitti dalla pandemia. E’ il senso della partecipazione che si annuncia alle celebrazioni in onore di Santo Spiridione, pastore taumaturgo e vescovo di Trimithunte, venerato nel santuario della Madonna del Carmine sito nella piazza omonima, nel centro storico di Ragusa. La solennità liturgica cade lunedì 14 dicembre ma le celebrazioni programmate dai Carmelitani scalzi prenderanno il via sabato 12. Alle 18, al santuario, ci sarà la recita del Rosario meditato e la preghiera a Santo Spiridione. Alle 18,30 la santa messa. La chiesa rimarrà aperta dalle 7,30 alle 12 e dalle 17 alle 20 per le preghiere personali. Domenica 13 dicembre, alle 11 è in programma la santa messa così come alle 18,30, dopo, in quest’ultimo caso, la recita del Rosario e la preghiera al santo. Al termine di entrambe le celebrazioni eucaristiche della giornata ci sarà la benedizione dei bambinelli che i fedeli porranno nei presepi delle proprie case. Domenica la chiesa sarà aperta dalle 7,30 alle 20. I fedeli sono invitati ad attenersi alle indicazioni antiCovid delle autorità civili e religiose che sono attualmente in vigore e che fanno obbligo ad ognuno, tra l’altro, di evitare assembramenti e di indossare la mascherina per tutta la durata della santa messa, della visita in chiesa o della frequentazione degli spazi esterni. L’impresa ecologica Busso Sebastiano, la stessa che gestisce il servizio di igiene ambientale in città, effettuerà un’azione di pulizia straordinaria tutt’attorno alla chiesa nelle giornate antecedenti le celebrazioni. I lumini e i souvenir sono a disposizione nell’area esterna della sagrestia. L’offerta di lumini è consentita dinanzi al simulacro di Santo Spiridione.