Il saluto tra le lacrime: “Lascio per motivi di salute”. La preghiera del papa per lui

1613

Un saluto alla diocesi interrotto più volte dalle lacrime.

Con parole di affetto, il vescovo Carmelo Cuttitta ha annunciato le sue dimissioni per motivi di salute.

La preghiera del Papa e dei vescovi per lui.

“Carissimi fratelli, mi sono dimesso perché le mie condizioni di salute non mi consentono di poter assolvere un incarico tanto impegnativo e gravoso. L’ho fatto per il bene di questa chiesa che merita un vescovo efficiente e anche per avere l’opportunità di dedicarmi alle cure della mia precaria salute… In questi 5 anni di servizio ho cercato di dare il meglio di me stesso, ringrazio le persone conosciute”.

Sono le parole pronunciate, tra le lacrime, da monsignor Cuttitta, nella chiesa cattedrale, alla presenza dei sacerdoti.

Il vescovo ha letto la lettera della Nunziatura apostolica che gli ha confermato l’accettazione delle dimissioni, presentate il 27 novembre, e accettate oggi, da parte di Papa Francesco.

La lettera papale esprime “apprezzamento per il senso di responsabilità manifestato in un frangente così delicato”.

“Chiedo perdono – ha detto il presule – se non sono stato all’altezza delle vostre aspettative. Non è stata certamente malafede, ma limiti della condizione umana… Vi porterò nelle mie preghiere e nel mio cuore. Un abbraccio fraterno a tutti voi… Mi scuso se non ho potuto fare quello che volevo”.