Sicilia in zona gialla, a Ragusa riaprono i musei

160
castello-di-donnafugata

L’ingresso della Sicilia nella cosiddetta zona gialla consente la riapertura dei musei, sebbene ad esclusione dei weekend. Dal lunedì al venerdì quindi saranno nuovamente aperti e visitabili le seguenti strutture comunali:

  • Il Castello di Donnafugata (Castello, Mudeco e Parco): 9-17 (chiusura cassa ore 16,15). Info tariffe sul sito web: www.castellodonnafugata.org
  • Il Museo del tempo Contadino di Palazzo Zacco: 9-13:30 e 15-18. Ingresso gratuito
  • Il Museo “L’Italia in Africa”: 8-14 e, il martedì e il giovedì, 14:30-17:30. Ingresso gratuito su prenotazione ai numeri 0932.676626 e 0932.676668.

 

“Con la riapertura di Donnafugata – dichiara l’assessore alla cultura Clorinda Arezzo – prenderanno avvio inoltre due nuovi servizi: la card Amici di Donnafugata e i percorsi guidati al Parco. Come Amministrazione abbiamo scelto di non subire passivamente le recenti limitazioni ma di considerarle un’opportunità per potenziare o avviare ex novo alcuni servizi fondamentali per la città.

Quante volte avremmo voluto vivere il giardino di Donnafugata non come un’appendice del Castello ma come un Parco indipendente dove leggere un libro, scaldarsi al sole o perdersi nel labirinto? Adesso sarà possibile sia acquistare il biglietto di ingresso al Parco a 2 euro, reso ormai indipendente dalla visita al Castello, sia acquistare la card “Amici di Donnafugata” che, al costo di 20 euro offre ingressi illimitati al Parco. Con un piccolo gesto non solo ci si riappropria di questo luogo straordinario ma si contribuisce attivamente alla sua valorizzazione e conservazione. Il Parco, che sarà prossimamente oggetto di azioni di restauro, in queste settimane ha inoltre subito un atteso, per quanto basilare, intervento: l’istallazione di una mappa che indica i sentieri nel parco, dando l’opportunità di scoprirlo in 15 tappe, contrassegnate da cartelli bilingue di approfondimento, tra esoterismo e architetture neoclassiche.

La Card “Amici di Donnafugata” e i percorsi guidati al Parco rappresentano le prime due iniziative per Donnafugata tra le numerose che prenderanno avvio nei prossimi mesi.”