Vasta operazione antidroga in Sicilia

547

Sono undici le persone arrestate in un’operazione antidroga coordinata dalla Dda di Caltanissetta.

Dieci sono finite in carcere e una ai domiciliari, per un vasto traffico di cocaina. In azione i carabinieri della Compagnia di Caltanissetta, supportati nella fase esecutiva dai colleghi di Catania, Canicattì e Mussomeli, dallo Squadrone Cacciatori di Sicilia, dalle unità cinofile di Palermo Villagrazia e di Nicolosi, nonchè da una squadra della Cio del 12esimo Reggimento Sicilia. Contestata l’accusa di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti.

L’ordinanza, emessa dal gip di Caltanissetta, ha smantellato un’organizzazione attiva nel capoluogo nisseno e nel vicino comune di San Cataldo, nonchè a Catania. Le indagini hanno avuto inizio a gennaio 2019, a seguito delle dichiarazioni rese da un collaboratore di giustizia, affiliato al clan Cappello di Catania che ha riferito di rilevanti forniture di sostanze stupefacenti provenienti da Catania e immesse sul mercato di Caltanissetta.

Le attenzioni degli investigatori si sono concentrate sulla figura di Giuseppe Fiume e sul genero Mario Ragusa, entrambi con precedenti per stupefacenti. Il gruppo, composto prevalentemente da familiari di Giuseppe Fiume, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, si era specializzato nello spaccio di cocaina, fornita principalmente da due canali, a Catania e Canicattì.

Nel corso dell’indagine, a giugno e luglio del 2019, i due sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio, in quanto trovati in possesso di circa 56 grammi e 140 grammi di cocaina. Eseguite perquisizioni per il ritrovamento di armi e droga nelle abitazioni degli arrestati.