Scuola, da lunedì (quasi) tutti in classe in Sicilia

303

Da lunedì primo marzo nelle nelle scuole superiori della Sicilia la didattica in presenza potrà raggiungere il 75%.

Lo ha disposto il governo Musumeci, attraverso una circolare appena firmata dall’assessore regionale all’Istruzione Roberto Lagalla.

La soglia del 75% però non sarà obbligatoria fin da subito: ai dirigenti degli istituti secondari di secondo grado, infatti, sarà data la facoltà di raggiungere in maniera graduale e progressiva l’obiettivo della percentuale massima in base alle specifiche situazioni di ogni singola scuola e del relativo contesto.

La circolare prevede che la soglia del 75% di didattica in presenza dovrà essere compatibile con l’organizzazione interna ai vari istituti e con la possibilità di rispettare le previste misure anti-coronavirus. Come accade già adesso, resterà sempre garantito il regolare accesso alle lezioni agli studenti con disabilità o bisogni educativi speciali. Le disposizioni contenute nella circolare si estendono anche agli Istituti tecnici superiori (Its) e ai percorsi di formazione professionale in obbligo scolastico (Iefp).

E sempre da lunedì primo marzo è previsto un aumento della capacità del trasporto pubblico locale.