Covid, Rt nazionale scende sotto l’1. Sicilia verso conferma zona arancione

525

Scende a 0,98 sotto la soglia d’allarme di 1 il valore dell’Rt nazionale che la scorsa settimana era a da 1,08. L’incidenza si attesta a 232 casi ogni 100mila abitanti contro i 240 della scorsa settimana.

Sono questi i valori che i tecnici dell’Iss e del ministero della Salute stanno esaminando e che dovrebbero essere confermati nel Monitoraggio settimanale che sarà presentato oggi.

Tuttavia c’è un peggioramento della situazione negli ospedali: il tasso di occupazione in terapia intensiva a livello nazionale è complessivamente in aumento e sopra la soglia critica (41% contro il 39% della scorsa settimana).

Il numero di persone ricoverate in terapia intensiva è ancora in aumento da 3.546 (23/03/2021) a 3.716 (30/03/2021). Anche il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale è anche cresciuto e resta sopra la soglia critica (44%) con un aumento nel numero di persone ricoverate in queste aree: da 28.428 (23/03/2021) a 29.231 (30/03/2021).

È atteso per oggi il verdetto del Ministero della Salute sui colori delle Regioni, ma a quanto pare non dovrebbe cambiare nulla. Neppure per la Sicilia, dove i numeri sono in aumento, ma non tali da portare alla zona rossa. Anche se, localmente, sono già numerose le città in lockdown, con apposita ordinanza di Musumeci.