“Faciemu Scrusciu” per combattere gli incendi dolosi e salvare il futuro

296

Tutto nasce ad inizio aprile, quando una guida naturalistica pubblica un post di denuncia e sdegno su Facebook per gli incendi dolosi sui Monti Iblei, nella Sicilia sud-orientale: il post, sulla pagina di “Sherpa delle Shumare” – questo il soprannome della guida che ha dato il via all’evento – si diffonde velocemente sui social divenendo virale, superando in poco tempo più di ventimila visualizzazioni.

È stato incredibile” ci racconta Peppe Carnemolla, “partito da Ragusa il post è arrivato a Palermo, rimbalzando su Caltanissetta e fiondandosi su Trapani per non smettere più di girare. Nel frattempo sono stato contattato da qualche amico e collega guida – continua Carnemolla – e da lì è nata una rete di comunicazione con un piccolo gruppo Whatsapp che, dalle cinque persone iniziali, oggi ne conta un centinaio.”

In tempi di Covid non era certo facile riunire così tante realtà siciliane ma la problematica sempre più crescente e grave degli incendi dolosi in Sicilia ha riunito e reso possibile il coordinamento di una manifestazione regionale, il “Faciemu Scrusciu for future – No Fire Flash Mob”. Un’avventura che sta coinvolgendo centinaia di associazioni di tutta l’Isola e che non intende fermarsi all’evento del prossimo 7 maggio 2021. Il Coordinamento Regionale “Salviamo i Boschi”, già impegnato nella lotta agli incendi da diversi anni, ha fornito un contributo e un sopporto fondamentali all’iniziativa, che in tal modo ha potuto ampliare il suo raggio d’azione nella comunicazione e diffusione dell’evento. La missione di giustizia ed eco-sostenibilità di persone e associazioni che lottano per una Sicilia più green è appena cominciata ed è venuto il tempo di marciare all’unisono. Vi aspettiamo!

Il post originale : https://www.facebook.com/120076049905128/posts/229331645646234/?sfnsn=scwspmo