Comiso, dichiarato lutto cittadino per i quattro giovani morti ieri

1006

Konate Saidou, Barry Modou, Ceesai Lamin e Dallo Thierno, erano quattro giovani extracomunitari con regolare permesso di soggiorno e regolare contratto di lavoro – commenta il Sindaco – . Erano bravi ragazzi e tre di loro, i più giovani del centro di accoglienza Bambino Gesù, frequentavano il CPIA di Comiso suscitando in tutti coloro che li hanno conosciuti e frequentati, umani sentimenti di affetto e strazio al contempo, per una morte così assurda. L’umano, legittimo sentimento di realizzazione di sé in una realtà più accogliente e dalle sicure prospettive di crescita aveva condotto questi giovani, provenienti dall’Africa occidentale, ad approdare in Italia. Lontani dalle loro famiglie e dalla terra natale, hanno trovato qui una morte tragica e assurda. Vorrei che tutti i cittadini Comisani – conclude commossa Maria Rita Schembari –  si sentissero un po’ i fratelli, i padri e le madri di questi giovani uomini, il cui sogno di una vita migliore si è drammaticamente spezzato in un pomeriggio di primavera.  Il lutto cittadino sarà proclamato in concomitanza con il giorno in cui si terranno le esequie”