AstraZeneca, le dosi rifiutate dai siciliani andranno in Puglia e Veneto

496

Le dosi di AstraZeneca rifiutate dagli over60 di Sicilia, Campania e Calabria verranno distribuite in altre regioni del Nord.

Sono 135mila dosi che il commissario per l’emergenza Francesco Figliuolo ha deciso di redistribuire per far sì che non vadano perse.

Così, se in alcune regioni, come la Sicilia, i vaccini AstraZeneca vengono rifiutati da alcuni sessantenni, in altre, come Veneto, Piemonte e Friuli, si fa pressing al governo per usufruire delle dosi scartate e accelerare così nelle vaccinazioni.

La Sicilia ha già donato circa 50mila dosi rifiutate dai cittadini alla Puglia che aveva quasi esaurito le scorte dello stesso vaccino.

 

E intanto in Sicilia la campagna vaccinale procede a rilento.