La Guardia di Finanza nella sede centrale della Banca Agricola Popolare di Ragusa

1843

La Guardia di finanza ha fatto ‘visita’ alla sede centrale della Banca agricola popolare di Ragusa, in viale Europa.

La Procura, infatti, ha aperto un’indagine a seguito di decine di denunce di risparmiatori.

Dal 2016, sostengono i comitati dei risparmiatori, la Banca agricola popolare di Ragusa avrebbe posto un limite al riacquisto delle proprie azioni, motivandolo con disposizioni della Banca d’Italia.

L’indagine punterebbe a comprendere se per la compravendita dei titoli, siano stati adeguatamente informati del rischio di mercati.