Al ‘Maria Paternò Arezzo’ da dieci giorni senza ambulanza

238

“È durata appena una settimana la presenza dell’ambulanza all’ospedale Maria Paternò Arezzo dove insiste una postazione del servizio di emergenza urgenza 118. Infatti, il mezzo di soccorso manca da una decina di giorni, ormai, dalla suddetta postazione. Ci chiediamo perché il sindaco non prenda con forza una posizione su questa ormai assurda vicenda”. E’ quanto afferma il capogruppo del Pd al Consiglio comunale di Ragusa, Mario Chiavola, che denuncia, ancora una volta, la contraddittorietà di quanto sta accadendo. “A causa di questa mancanza, che determina dei vuoti nella rete di soccorso per la nostra città – continua Chiavola – il personale, tra l’altro, continua ad essere trasferito di postazione in postazione, anche in altre città della nostra provincia. E’ come, insomma, se gli operatori di questo sito si fossero trasformati in una sorta di tappabuchi oltre ad essere gli unici a non avere l’opportunità di espletare il servizio notturno, quindi con tutta evidenza svantaggiati rispetto agli altri colleghi. Ci chiediamo perché, nonostante fosse stato assicurato che era tutto a posto, si continui con un’attività che penalizza, in maniera fin troppo evidente, il sistema di emergenza urgenza a copertura della città di Ragusa”.