Festa a Giarratana per la Madonna della Neve

100

Prende il via quest’oggi il triduo di preparazione per la festa di Maria Santissima della Neve, patrona di Giarratana. Il triduo sarà predicato dal sacerdote Vincenzo Guastella, vicario parrocchiale di San Nicola di Bari in Acate che si soffermerà sul tema “Maria, sposa di Giuseppe”. Oggi, nella chiesa di Sant’Antonio abate, alle 18,15 ci sarà la recita del Rosario animato dalla San Vincenzo (misteri gaudiosi) mentre alle 19 la celebrazione eucaristica alla quale saranno invitate le mamme che hanno avuto la gioia di un figlio nel corso dell’anno. Alle 20, subito dopo la santa messa, quindi, ci sarà la benedizione dei bambini e delle mamme in chiesa. Domani, martedì 3 agosto, in primo piano la Giornata unitalsiana. Alle 18,30 il Rosario meditato guidato dall’Unitalsi, sottosezione di Ragusa. Alle 19 la celebrazione eucaristica, alle 20 l’iniziativa dal titolo “Vergine madre, figlia del tuo Figlio”. Isabella Papiro recita e commenta il XXXIII canto del Paradiso in occasione dell’anno dedicato a Dante Alighieri. All’arpa il maestro Fabio Rizza. A seguire un momento di fraternità unitalsiana. Mercoledì, invece, è il giorno della vigilia della solennità della santa patrona. Alle 17 suono a festa delle campane delle chiese e sparo di colpi a cannone. Alle 18,10 la recita del Rosario animato dal gruppo Rosario vivente (misteri gaudios), alle 18,30 la celebrazione dei Primi vespri nella solennità della santa patrona. Alle 19 la celebrazione eucaristica che conclude il triduo di preparazione. Alle 21, in piazza Vittorio Veneto, nel rispetto delle prescrizioni antiCovid, si terrà il concerto dei Samizdat, la cover band ufficiale dei nomadi. E’ opportuno ricordare che i posti a sedere in chiesa sono 117. Gli interessati sono pregati di munirsi di mascherina. L’impresa ecologica Busso Sebastiano, che gestisce il servizio di igiene ambientale in paese, continua l’azione di pulizia straordinaria tutt’attorno al luogo di culto dove si stanno svolgendo gli eventi liturgici.