Memorial Cannarella, La Terra Pirrè vince la 19esima edizione a Monterosso

41

È stato il vittoriese Samuele La Terra Pirrè a scrivere il proprio nome nell’albo d’oro del prestigioso memorial Giovanni Cannarella la cui 19esima edizione si è corsa ieri a Monterosso Almo. La Terra Pirrè (Northwave) ha vinto in 3 ore e 8 minuti, dopo dieci giri (ciascuno tra questi della lunghezza di 11,3 chilometri) decisi in volata a discapito del diretto concorrente Fabio Florian (Team Giorgi). Una gara accorta quella dei due battistrada che hanno preso la testa della corsa intorno a metà competizione e non l’hanno più lasciata sino all’arrivo sotto il traguardo. Terza posizione per Andrea Bruno (Team Giorgi). Nella classifica Juniores, il primo posto per Florian, secondo Bruno e terzo Carlo Sciortino (Marco Pantani official team). Anche la gara degli Allievi (cinque giri) è stata decisa in volata, con Elia Basile (Asd Multicar Amarù) più determinato nella fase finale che ha avuto la meglio sul proprio diretto concorrente, Diego Catalfamo (Gsd Almo). Basile ha vinto in 1h 39”. Terzo posto per Luca Brancato (Gsd Almo). Nelle Allieve donne, primo posto per Concetta Bonelli (Asd Giampaolo Caruso). Negli Esordienti (solo due giri) di primo anno, Giuseppe Bruno (Asd Jato mountain bikers) si è imposto su Matteo Verdirame (Ciclo sport Melanzì). A vincere, invece, nella categoria Esordienti secondo anno, Giuseppe Messina (Gsd Pedale ibleo Ragusa) in 41’30”, seguito da Flavio Astolfi (Audax Fiormonti) e Giovanni Bartuccio (Cambria doctor bike 25). Sul palco per la cerimonia di premiazione, oltre agli organizzatori del Gsd Almo, il presidente Maria Giovanna Cannarella con Salvatore e Giuseppe D’Aquila, il sindaco Salvatore Pagano con il presidente del Consiglio comunale, Giovanni D’Aquila, il presidente regionale della Fci, Diego Guardì, e lo sponsor Massimiliano Soprano della Lema srl che ha messo a disposizione un premio in denaro per i primi classificati di ogni categoria. Sul palco anche Auro Nizzoli della Nial Nizzoli, società emiliana che ha partecipato a ben 17 edizioni del Cannarella, che ha annunciato l’avvio di una collaborazione con il Gsd Almo, in Sicilia, a partire dalla prossima stagione, il 2022. Questi, invece, i risultati della cronoscalata di sabato, altro appuntamento ciclistico di spessore che ha calamitato l’attenzione degli addetti ai lavori. Nella categoria Under 23, successo di Stefano Masoni (Nial Nizzoli), secondo Carmelo Lombardo (Velo Racing Palazzago), terzo Raffaele Veneri (Nial Nizzoli). Nella categoria Juniores, primo posto per Andrea Bruno (Team Giorgi), secondo Carlo Sciortino (Marco Pantani official team) e terzo Diego Ressi (Team Giorgi). Nella categoria Allievi tripletta del Gsd Almo con Luca Brancato primo, Diego Catalfamo secondo e Giuseppe Carmeni terzo. Infine, Concetta Bonelli (Asd Giampaolo Caruso) è arrivata prima nelle Allieve donne. “E’ stata una manifestazione straordinariamente intensa – dicono all’unisono Salvatore e Giuseppe D’Aquila – in cui gli atleti hanno compiuto un grandissimo sforzo a causa delle elevate temperature che l’hanno caratterizzata. Tutti hanno dimostrato di essere all’altezza della situazione e, forse, nonostante le problematiche legate all’emergenza sanitaria con cui abbiamo dovuto fare i conti sul piano organizzativo, ne è venuta fuori una delle manifestazioni più belle degli ultimi anni. Speriamo, adesso, che a partire dal 2022 la gara possa tornare a tenersi nel periodo che è più consono, quello di maggio. Ma, alla luce di quanto accaduto negli ultimi mesi, è chiaro che non sarà una decisione che dipenderà soltanto da noi. Attenderemo, come sempre, gli eventi”.