Aiello sindaco di Vittoria, domani l’insediamento. “Un punto fermo sarà la legalità”

277

Si svolgerà domani, mercoledì 27 ottobre alle ore 13 nella sala degli Specchi di Palazzo Iacono, la cerimonia di proclamazione del nuovo sindaco della Città di Vittoria, onorevole Francesco Aiello, eletto al termine del turno di ballottaggio di domenica e lunedì scorso.

Alla cerimonia sarà presente il magistrato Andrea Reale, Presidente dell’ufficio centrale elettorale. La proclamazione sarà ripresa integralmente e trasmessa in diretta sulla
pagina facebook del Comune di Vittoria.

“Ringrazio tutti i cittadini e quanti hanno concorso col voto o lavorato con me alla costruzione di questo risultato. Ringrazio coloro i quali, non vittoriesi, mi hanno manifestato simpatia e vicinanza in questa vicenda elettorale, lunga e faticosa.
Il mio scopo e’ la Rinascita della nostra citta’.
Ho sempre sentito accanto a me il consenso e l’affetto del Popolo vittoriese.
Il voto espresso e’ politico certo, ma anche civico e legato al valore della nostra identità’ civica. Il mio schieramento si qualificava, ed era, civico, di centro, e di sinistra. I Movimenti civici, anche di nuova formazione, come Azione, e alcuni altri, espressione del Centro moderato, presenti nella Lista civica, mi hanno sostenuto.
E alcuni fra loro sono risultati eletti.
Io so del voto libero espresso da tante persone ideologicamente diverse da me. Come l’On. Carmelo Incardona, che ha aderito al Movimento di Azione. Ma poi tanti altri, tanti, di area centrista. E io ringrazio tutti. Sappiamo che per me contano molto.
Ringrazio l’On. Nello Dipasquale, amico e collega da tanti anni, Parlamentare prestigioso del Pd, artefice principale del progetto VIttoria, che mi e’ stato vicino e determinato nel cammino intrapreso.
Ringrazio Antony BARBAGALLO Segretario Regionale del Pd e i gia’ Ministri On. Paola De Micheli e On. Francesco Boccia, che sono stati con noi durante la campagna elettorale.
Ringrazio il Senatore GIANNI Battaglia, Segretario Provinciale di Articolo Uno, amico da molti anni, che ha creduto fermamente in questa battaglia unitaria, assieme a tanti compagni.
Ringrazio Claudio Fava Presidente della Commissione parlamentare Antimafia e del Movimento Politico Cento Passi, che e’ stato riferimento e àncora coraggiosa e generosa per la nostra battaglia.
Ringrazio il Senatore amico e compagno Concetto Scivoletto, che mi ha sempre gratificato della sua amicizia e della sua attenta e intelligente considerazione, amico della Citta’ di Vittoria.
Ringrazio i dirigenti del Psi di VIttoria e il Segretario nazionale compagno Maraio che ci ha onorato della sua visita a VIttoria durante la fase piu’ difficile del Covid, per sostenere la battaglia vittoriese sulla frontiera della rinascita.
Ringrazio tutti i candidati uomini e donne che con me si sono battuti valorosamente per ottenere questo risultato.
Ringrazio la mia squadra assessoriale che ha arricchito la proposta amministrativa e politica di tantissimi spunti innovativi.
Ringrazio gli amici, tanti, che mi hanno sostenuto. Amici di anni e anni, ma anche piu’ giovani, quanti giovani!
E poi ringrazio i ragazzi i giovani uomini e donne che si sono avvicinati a me con entusiasmo e a titolo gratuito: forza ragazzi! Il futuro e’ vostro! E grazie. Vi voglio bene.
Ho scoperto che il valore dell’amicizia sincera esiste, che cambia le cose, che fa anche i miracoli. A questi dico grazie per questi aspetti. E’ vero : la ricchezza di un uomo dipende dalla ricchezza dei suoi rapporti reali. E io mi sento ricco, sotto questo profilo.
Sarò come promesso il Sindaco di tutti: non potrei fare diversamente.
Cosi’ voglio amministrare la Citta’: per tutti.
Un punto fermo sara’ quello della legalita’. Il Municipio sara’ salvaguardato e tutelato, anche con nuovi strumenti, dalle pratiche disoneste.
E i mafiosi stiano accorti. Stiano alla larga.
Nessuno pensi di potere piegare all’intrigo pernicioso e puzzolente questa amministrazione.
Li’ non entrerete mai.
Lo abbiamo giurato.
Vade retro!
Non mi interessa ne’ il denaro ne’ il potere, che io stesso metto in discussione.
Servo la mia citta’ e sono solo una persona che crede nelle cose che dice.
Al servizio dei cittadini, per i piu’ umili e deboli in particolare.
Chi vuole operare nel bene sia il benvenuto: strade aperte e porte spalancate. Abbatteremo i muri e le leziose procedure burocratiche.
Il Municipio e’ la casa del Popolo vittoriese. Io ne sarò custode per questi cinque anni.
Per questo riallochero’ subito il Quarto Stato di Pellizza da Volpedo dentro il Municipio che rimarra’ per sempre Palazzo Iacono a rispetto della parola data e all’insegna della riconquistata unità’ del Popolo vittoriese.
Non posso non sottolineare ancora l’impegno di tutte le Forze politiche che mi hanno sostenuto: il Pd, il Psi, Cento Passi e Articolo Uno, il Movimento Azione, e di Italia Bene Comune, tutti i Movimenti Civici che hanno introdotto nello schieramento la linfa viva del nostro territorio.
Il mio risultato e’ frutto del loro impegno.
Ringrazio i rappresentanti delle Forze politiche nazionali che sono venuti a Vittoria e mi hanno onorato della loro presenza e stima.
A loro e alle Istituzioni chiedo sostegno e aiuto per aiutare la ripresa della nostra citta’.
Sono andato in Chiesa lunedì prima della chiusura della campagna elettorale.
A San Giovanni, dove sono cresciuto, dove andavo a trovare Mons. Calì al quale rivolgo un cordiale saluto.
Un attimo, una preghiera, alcuni pensieri per la mia città, per la mia famiglia, mia moglie Carmela, per i miei figli, per i miei cari, per quelli che più non sono, per la mia cara mamma.
Sono felice di questo passaggio. Cercherò’ di onorarlo al meglio. Per questo ho combattuto.
Per questo lavorerò’: per Vittoria, per tutta la Comunità’.
Grazie a tutti”.