Sequestrati 15 chili di marijuana: avrebbero fruttato 150mila euro

810

Continuano i servizi di controllo del territorio in ambito provinciale, disposti dal Questore di Ragusa, Agnello, che vedono la Polizia di Stato in questi giorni costantemente impegnata per contrastare ogni forma di illegalità.

Nella mattinata di ieri, nel territorio di Scicli, personale della Squadra Mobile di Ragusa e del Commissariato di Polizia di Modica, con l’ausilio anche di unità cinofile della Questura di Catania, ha  effettuato diverse perquisizioni domiciliari finalizzate alla ricerca di sostanze stupefacenti.

In particolare, si procedeva alla perquisizione locale dell’abitazione di P.V. e, successivamente, in un terreno risultato essere nella sua disponibilità, adibito ad impianti serricoli, ove veniva rinvenuta sostanza stupefacente del tipo marijuana per un peso complessivo di circa 8 chilogrammi, materiale idoneo per il confezionamento ed un bilancino di precisione.

Le circostanze del ritrovamento della droga, custodita in diversi sacchi di juta, non lasciavano dubbi sul fatto che la sostanza stupefacente fosse destinata ad attività di spaccio.

Le attività sono proseguite e nel pomeriggio di ieri, lo stesso personale procedeva ad effettuare un’altra perquisizione presso l’abitazione di P.F. Il controllo dell’abitazione dava esito negativo ma si decideva di estendere la perquisizione in un vecchio frantoio nella disponibilità del soggetto, sempre con l’ausilio delle unità cinofile. Il controllo permetteva di rinvenire, all’interno di alcuni locali siti al piano terra del frantoio, alcuni sacchi di plastica contenenti infiorescenza di sostanze stupefacente del tipo marijuana per un peso complessivo di kg.6 circa, una bilancia di precisione mentre al primo piano dello stesso immobile venivano  rinvenute alcune piante di marijuana, per un peso complessivo di circa 700 gr. stese su di un filo ad essiccare.

Anche in questo caso, si è proceduto all’arresto, in quanto tutti gli elementi raccolti, non lasciavano dubbi che la sostanza stupefacente fosse destinata ad attività di spaccio.

L’attività posta in essere ha consentito di sequestrare complessivi 15 kg del tipo marijuana, da destinare alla vendita, per un valore commerciale di 150mila euro.

Entrambi i soggetti, su disposizione del P.M di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa, sono stati tratti in arresto e condotti presso il Carcere di Ragusa, a disposizione dell’A.G. procedente.