Controlli sulla Movida, super multa per tre che urinavano in strada

875

Proseguono serrati i controlli dei Carabinieri nelle piazze maggiormente frequentate dai giovani modicani. Nel week-end appena conclusosi i Carabinieri della Compagnia di Modica, nell’ambito dell’ordinaria attività di istituto volta alla prevenzione ed alla repressione dei fenomeni criminali nonché alla verifica del rispetto delle misure per il contenimento dell’epidemia da Covid-19, hanno condotto controlli capillari e sistematici finalizzati ad arrestare la portata sempre più ampia e preoccupante di degrado che coinvolge i principali centri di aggregazione della Contea.

I militari dell’Arma hanno attentamente vigilato il territorio di competenza, anche attraverso pattuglie appositamente dispiegate, con particolare attenzione a quegli episodi che, sistematicamente nell’ultimo periodo, hanno preoccupato la collettività modicana ed in particolare i gestori di locali ed i commercianti.

Nello specifico, nel corso del servizio, tra sabato e domenica, sono state impiegate 4 pattuglie, impegnate in numerosi posti di controllo nelle zone più affollate del centro cittadino, con contestuali perquisizioni veicolari e personali tese alla ricerca di droga e armi e con l’utilizzo altresì dell’etilometro per sanzionare i conducenti che guidano sotto l’effetto di sostanze alcoliche. Sono state inoltre impiegate anche pattuglie appiedate, in abiti borghesi, per il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti e alla repressione di fenomeni di degrado giovanile quali risse, episodi di vandalismo e in generale tutti quegli atti turbativi non solo dell’ordine e della sicurezza pubblica ma più in generale contrari alla pubblica decenza.

A conclusione dei servizi svolti, i militari hanno segnalato, quali assuntori, alla Prefettura di Ragusa due giovani modicani per possesso di sostanze stupefacenti. Uno dei due ragazzi è stato anche denunciato in stato di libertà per il possesso ingiustificato di un coltello di genere vietato.

Nell’ambito del medesimo contesto operativo i Carabinieri hanno proceduto alla contestazione di una sanzione amministrativa nei confronti di tre ragazzi, sorpresi ad urinare sulla pubblica via alla presenza di numerose altre persone. Ai tre soggetti sono stati elevati verbali per un importo complessivo pari a 10 mila euro circa.

Il servizio, che verrà riproposto nelle prossime settimane, ha permesso di mantenere alto il livello di sicurezza percepita e assicurare alla collettività ordine e serenità.