Uomini violenti, a Ragusa nasce un punto di ascolto telefonico

156
Immagine di repertorio

Contrasto alla violenza sulle donne e sui minori: dal 1° febbraio è attivo a Ragusa un punto di ascolto telefonico per uomini maltrattanti. Il “Progetto Sagittario” è stato avviato dalla Casa delle Donne di Ragusa in collaborazione con il Cav Pink House di Floridia.
Il punto di ascolto è attivo ogni mercoledì e sabato dalle 18 alle 20. Il progetto ha come obiettivo la prevenzione primaria di atti di abuso e violenza e si rivolge specificatamente “a quegli uomini che sentono tensioni e difficoltà nelle loro relazioni affettive e vogliono iniziare un percorso di recupero e comprensione dei moti incontrollabili del proprio animo, laddove sia capitato di agire in modo violento contro membri della propria famiglia”.
Il sostegno verrà dato da uno psicologo-psicoterapeuta. Le due associazioni ricordano che “negli ultimi anni l’emergenza relativa alla violenza sulle donne messa in atto da uomini, spesso vicini affettivamente alla vittima, ha raggiunto livelli estremamente preoccupanti” e che in Italia nel 2021 ci sono stati 116 femminicidi.
L’Istat evidenzia che il 31,5% delle 16-70enni (6,7 milioni) ha subìto nel corso della propria vita una qualche forma di violenza fisica o sessuale, di queste 2,8 milioni hanno subito violenza da partner attuali o ex. L’assistenza telefonica, che vuole offrire un aiuto anche a tutte le persone coinvolte, potrà portare, qualora l’interlocutore lo ritenga opportuno, a colloqui in presenza.