Botte tra calciatori, per uno scatta lo stop all’ingresso negli stadi

166
Comiso calcio, cambio di società salta
Immagine di repertorio

Al  termine dell’istruttoria procedimentale sviluppata dal personale della Digos e della Divisione Anticrimine di Ragusa, il Questore ha emesso, a carico di un calciatore che aveva aggredito un collega di squadra  al termine della partita, il provvedimento di divieto di accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive, per la durata di anni due.

I fatti risalgono allo scorso  mese di febbraio, in occasione di un incontro di calcio disputato in casa “Ragusa 1949” presso lo stadio comunale “Aldo Campo”, in occasione della semifinale del torneo di “Coppa Italia” – categoria “Eccellenza” Sicilia.

Al  termine dell’incontro i calciatori rientravano all’interno dei rispettivi spogliatoi. Proprio nei locali destinati alla squadra ospite, un calciatore è stato colpito al volto con un calcio da un collega di maglia riportando lesioni e traumi, facendo ricorso alle cure del pronto soccorso.