Vittoria, sì al circo ma senza animali in gabbia: “Saremo inflessibili”

628

Non sarà la città di Vittoria a non far lavorare il mondo circense, anzi. Per questo l’amministrazione comunale ha detto sì al circo in città, ma – perentoriamente – senza animali in gabbia.

Lo chiarisce l’assessore comunale Cesare Campailla, che ha la delega alle politiche animaliste.

L’esponente della giunta Aiello spiega che l’amministrazione ha concesso l’autorizzazione al circo ‘Donna Orfei’ per il periodo 22 aprile – 2 maggio, al Polo fieristico. Ma ribadisce: “Abbiamo scritto nell’autorizzazione che non ci dovranno essere animali in gabbia. Se non sarà rispettata questa condizione, andremo lì con la Polizia municipale per assicurare il rispetto di quanto è stato prescritto”. Sì ai pony, ma non agli animali in gabbia, come i leoni (che pure sono in primo piano nella locandina dello spettacolo).

L’assessore Campailla spiega che da parte del titolare del circo c’è stata disponibilità ad adeguarsi alle prescrizioni imposte dal Comune.

Una scelta ‘coraggiosa’ quella dell’amministrazione comunale di Vittoria, dal momento che la legge nei fatti non vieta i circhi con animali in gabbia, ma prescrive solo alcune misure da rispettare.

Non è chiaro quali animali verranno portati al seguito della carovana circense, che si presenta proprio come “Il circo con più animali in Sicilia”. E spiega, sui sociale, che a Vittoria porterà: “Ben 7 attrazioni dei nostri amici animali, cavalli, animali esotici, pellicani e molto altro ancora”. E leoni, elefanti e coccodrilli che si vedono nella locandina dove resteranno? Lo scopriremo nei prossimi giorni.