Vittoria: s’inaugura la piscina riabilitativa donata in ricordo di Alessandra e Andrea

2931

Il 12 maggio, alle 17,30 presso il CSMN (Centro medico sociale per neuromotulesi) di Vittoria sarà presentata ufficialmente alla città la piscina riabilitativa ALEA donata al Centro da Marli Giamporcaro e Guido Noè  in ricordo dei figli Alessandra e Andrea. ALE.A. è l’acronimo che ricorda il nome dei due ragazzi.

«I coniugi Noè – spiega il presidente Luigi Piccione – con il loro dono hanno permesso di dotare il Centro di un nuovo strumento riabilitativo. Grazie a loro, tanti giovani potranno usufruirne per migliorare e supportare il percorso di riabilitazione, coadiuvati dalla nostra equipe».

«La piscina riabilitativa – spiega il direttore sanitario dott. Marcello Boncoraglio – nasce per la fisioterapia in acqua, nota anche come idrokinesiterapia, che è indicata per chi ha bisogno di ritrovare alcune funzioni a livello muscolare e non. L’acqua, alla temperatura adeguata, è infatti un toccasana per la riabilitazione, in quanto permette di compiere quei movimenti riabilitativi che, al di fuori di essa, potrebbero risultare dolorosi o troppo pesanti da effettuare. Negli ultimi anni il mondo della riabilitazione ha sottolineato come “l’acqua” possa costituire un ulteriore canale di comunicazione e di relazione nei bambini nello spettro autistico, senza sottovalutarne l’aspetto ludico-ricreativo per tutte le disabilità.

Nel nostro presidio di riabilitazione, i primi ad usufruirne saranno proprio i bambini del servizio semiresidenziale e i bambini autistici, compresi coloro che seguono il trattamento “comportamentale intensivo-precoce (0-6 anni)”, ad integrazione delle prestazioni riabilitative già prescritte. In seguito, il servizio sarà disponibile per tutti i nostri assistiti, nonché per utenti esterni, che potranno beneficiare dall’ambiente “acqua” per il loro benessere psicofisico».

La piscina terapeutica Alea è collocata negli spazi destinati al quinto padiglione, ancora in fase di realizzazione. Nei suoi locali troverà posto un’opera, “Graffiti Butterfly”, donata alla famiglia Noè dall’artista londinese Donk London e dalla gallerista Anna Privitera, della “7COCO gallery London” di Vittoria.

Il CMSN, antesignano negli anni 70, si conferma nel panorama siciliano un centro avanzato di eccellenza per la riabilitazione e il recupero delle disabilità e punta a consolidare questa realtà, migliorandola con sempre nuovi servizi.

La nuova sede del CSMN, inaugurata l’11novembre 2018, sorge su un terreno donato dalle sorelle Margherita e Giovanna Buccellato. Alla struttura oggi viene dato il nome “San Martino”.

«Abbiamo iniziato le attività l’11 novembre 1980, nella sede provvisoria di via Mentana – continua Piccione – Nel 2018, sempre in quella data, abbiamo inaugurato la nuova sede sulla strada comunale Cicchitto e un anno fa la sede di Modica, la terza in provincia insieme a quella di Ragusa. L’11 novembre, festa di San Martino, è una data ricorrente nella nostra storia e per questo motivo abbiamo scelto di intitolare il nostro Centro a“San Martino”».

La serata inaugurale vedrà la presenza della compagnia “Japo e Lululi”, che presenterà CIRCUS FOLLIES, uno spettacolo di giocoleria ed equilibrismo che saprà divertire e stupire gli spettatori. Lo spettacolo, organizzato in collaborazione con Scenica Festival e con l’associazione “Santa Briganti”, costituisce il primo appuntamento di “Scenica” (Festival Internazionale delle Arti in Scena), in programma a Vittoria dal 12 al 22 maggio con vari eventi di circo, teatro, danza e musica.