Due nomi storici del rock italiano in concerto a Ragusa sabato 28 maggio

314
Sabato 28 maggio, a The Globe di Ragusa, doppio concerto con due nomi storici del rock italiano, Giorgio Ciccarelli e Umberto Palazzo.

Giorgio Ciccarelli, chitarrista, cantante, autore e compositore, ha suonato con numerose e importanti band italiane (tra cui gli Afterhours) con le quali ha pubblicato 12 dischi oltre a svariati singoli, dvd e videoclip.

Si è esibito in Europa, Stati Uniti, Canada, Cina e praticamente ovunque in Italia: dal teatro Ariston di Sanremo al Leoncavallo di Milano, dal concertone del Primo Maggio a Roma al teatro Petruzzelli di Bari, passando per buona parte dei locali rock e non della penisola. Ha inoltre suonato con e per artisti del calibro di Greg Dulli, Mark Lanegan, Patti Smith e Mina.
Dal 2015 ha intrapreso una carriera solista che lo ha portato alla pubblicazione di due album, Le cose cambiano (2015, XXXV/Comicon-Ala Bianca) e Bandiere (2018, FMA/Audioglobe).
Sabato sera a The Globe presenterà il suo terzo disco Niente demoni e dei (Santeria/Audioglobe per il vinile e LeSiepiDischi/Believe per il digitale), per il quale si è avvalso ancora della collaborazione ai testi di Tito Faraci (uno dei più noti sceneggiatori italiani di fumetti – Topolino, PK, Dylan Dog, Tex, Diabolik, Spider-Man, nonché scrittore di romanzi); per la produzione artistica di Stefano Keen Maggiore, produttore anche di Immanuel Casto, Romina Salvadori, TheAndre e Bebo (Lo Stato Sociale); e per la copertina del “maestro” Milo Manara, che gli ha regalato la possibilità di usare un suo disegno.
Umberto Palazzo è uno dei fondatori degli Allison Run e dei Massimo Volume, successivamente frontman del gruppo Santo Niente.
E’ autore della colonna sonora del film “Jack Frusciante è uscito dal gruppo”.
Nel 2011 ha realizzato il disco solista Canzoni della notte e della controra, caratterizzato da un cantautorato etnico ispirato alla canzone napoletana e alla canzone italiana pre- Nel blu dipinto di blu, ma filtrato da un’estetica industrial, molto lontano dalle sue precedenti produzioni. Nel luglio del 2012 è stato insignito del “Premio Lunezia Doc per il valore musical-letterario”. Nel 2020, chiusa definitivamente l’attività col Santo Niente, pubblica la colonna sonora del film indipendente tedesco “Lost In The City”, con un sound strumentale che evoca le atmosfere del Bowie berlinese.
Nell’estate del 2020 torna con l’album di canzoni L’Eden dei lunatici, un album onirico e funk, dedicato alla vita sulla riviera adriatica fra la fine degli anni settanta e oggi, anche questo come i precedenti realizzato interamente da solo dalla composizione alla registrazione.
Nel 2022 è uscito l’album Belvedere Orientale, che Palazzo presenterà a The Globe sabato sera.
Ore 21.30, via Giovanni Spampinato 12, Ragusa.