Pediatria a Ragusa, oltre mille firme per la petizione. Ma ecco perché non (ri)apre

739

“È importante che sappiano che noi NON ci stiamo più!!! Non possiamo correre nel cuore della notte tirando ad indovinare tra Modica e Vittoria.

I NOSTRI BAMBINI HANNO DIRITTO AD ESSERE CURATI NELLA PROPRIA CITTÀ, HANNO DIRITTO AD UNA ADEGUATA ASSISTENZA E CURA, HANNO DIRITTO ALLA SALUTE Ed Hanno Diritto alla vita!!!!

Non possiamo accettare più che un ospedale così grande NUOVO non abbia il reparto Pediatria, CHE IN UNA CITTÀ CAPOLUOGO come Ragusa non abbia tale reparto, non possiamo più stare in silenzio senza lottare e difendere i diritti dei nostri bambini, del futuro della nostra comunità.

Dobbiamo facci sentire e URLARE il nostro dissenso, BASTA adesso la priorità sono i nostri bambini”.

È il testo della petizione che, online (clicca QUI per firmare), ha raggiunto, oltre mille firme in appena un paio di giorni.

La questione è seria, perché Ragusa non ha un reparto di Pediatria operativo. C’è solo l’ambulatorio di pediatria, ma quello che manca è proprio il reparto, circostanza che costringe i genitori a portare i bambini a Modica o Vittoria.

Ma perché l’Asp ragusana non interviene per riaprirlo?

La collega Giada Drocker, in un articolo su Repubblica dei primi di marzo, spiegava – ‘carte’ alla mano, la motivazione. E a oggi, 30 maggio 2022, purtroppo nulla sembra essere cambiato.

Seguendo quell’articolo che è possibile leggere integralmente cliccando QUI, si evince che il problema riguarda l’organico: non ci sono pediatri a sufficienza per garantire l’apertura del Reparto che consenta i ricoveri. L’ambulatorio e le emergenze ci sono, ma i medici per il Reparto vero e proprio no. Lo stesso discorso vale per il Pronto Soccorso: non ci sono medici disponibili a venire a lavorare nelle strutture pubbliche.

Che fare? La questione è strettamente politica, nel senso più alto del termine. I cittadini non fanno campagne campanilistiche, come l’ormai ex manager scrive nell’articolo, la questione è reale e intollerabile. Un ospedale nuovo, nel capoluogo, non può non avere un Reparto pienamente funzionante di pediatria!